Ortodonzia


Il trattamento ortodontico deve essere preceduto da una fase diagnostica che prevede: fotografie intra ed extra-orali, impronte e valutazione della relazione centrica e posizione abituale, tracciato cefalometrico e analisi dell’ortopantomografia, valutazione dello stato di salute articolare, parodontale e dentale.

Il trattamento ortognatodontico prevede una fase diagnostica fondamentale che contempla: anamnesi generale ed esame clinico della fisiologia cranio – facciale ( respirazione , fonazione, deglutizione ecc.); valutazione della componente articolare , dell’occlusione abituale e della relazione centrica; valutazione dei rapporti dento-scheletrici attraverso esame clinico e radiologico ( teleradiografia del cranio latero-laterale; ortopantomografia; tracciato cefalometrico); modelli studio.
Lo scopo è quello di formulare una diagnosi che tenga in considerazione i rapporti morfologici ed i fattori funzionali, sia nel soggetto in fase di crescita che nell’adulto.
E’ inoltre fondamentale la valutazione dello stato di salute dento-parodontale prima di intraprendere una terapia ortodontica di qualsiasi genere.
Vengono riservati approfondimenti ulteriori nei casi che clinicamente presentano difficoltà maggiori.